24

nov

Banca della Terra Lombarda

BANCA DELLA TERRA LOMBARDA

Legge Regionale 26 novembre 2014 n.30

 

Scadenza adesione 22 gennaio 2017

Regione Lombardia con la legge L.R. 30/2014, al fine di valorizzare il patrimonio agricolo, di promuovere i processi di rimpiego e riordino fondiario, di recuperare ad uso agricolo le superfici abbandonate, incolte o parzialmente utilizzate, nonché di favorire la salvaguardia del territorio, ha istituito la “Banca della Terra Lombarda”.

La “Banca della Terra Lombarda” consiste in una banca dati pubblica, completa e aggiornata, dei terreni pubblici e dei terreni privati, che i proprietari o gli aventi diritto hanno dichiarato disponibili per la temporanea assegnazione ai soggetti che ne fanno richiesta.

La Banca della Terra è una piattaforma informatica accessibile attraverso le pagine web di Regione Lombardia DG Agricoltura (www.agricoltura.regione.lombardia.it) finalizzata a promuovere la conoscenza dei terreni disponibili e a favorire il contatto diretto tra proprietari e gli eventuali soggetti interessati alla rimessa a coltura dei terreni.

Per terreni abbandonati o incolti si intendono:

- I terreni agricoli che non siano stati destinati a uso produttivo da almeno due anni, a esclusione dei terreni oggetto di impegni derivanti dalla normativa europea e di quelli espressamente indicati dalla normativa vigente;

- I terreni già destinati a colture agrarie e a pascolo in cui si sono insediate formazioni arbustive e arboree spontanee.

I proprietari che desiderano iscrivere i propri terreni nella Banca della Terra Lombarda, dovranno far pervenire l’ALLEGATO MODULO DI ADESIONE presso l’ufficio protocollo del comune di Pessano con Bornago con sede in Via Roma 31 oppure tramite la casella di posta elettronica certificata comune.pessanoconbornago@legalmail.it   entro e non oltre il 22 gennaio 2017.

Il Comune valuterà la documentazione verificando la correttezza dei dati e la fattibilità geologica del Piano di Governo del Territorio* per evitare che non vi siano condizioni che ostacolino la rimessa a coltura dei terreni proposti, trasmettendo successivamente a Regione Lombardia entro 30 gg dal termine sopraindicato l’elenco dei terreni incolti o abbandonati resi disponibili, per la pubblicazione definitiva sulla Banca della Terra Lombarda.

*così come indicato dall’art.4 c.1 del R.R. 1 marzo 2016 n.4 “Regolamento regionale per il funzionamento della Banca della Terra Lombarda”.

 

Per maggiori informazioni :

Regione Lombardia (settore agricoltura)

Regione Lombardia (sezione dedicata banca della terra lombarda)

ALLEGATI