TASI - Tributo per i Servizi Indivisibili  

CHE COSA È E A CHE COSA SERVE :  

TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI

A partire dall'anno 2020 la TASI è stata abolita dalla Legge di bilancio 2020 n. 160/2019 (il 2019 è l'ultimo anno per cui tale tributo risultava dovuto).

La presente sezione viene temporaneamente mantenuta al fine di garantire le informazioni necessarie per i contribuenti che abbiano omesso, in tutto o in parte, il versamento relativo agli anni precedenti.

La TASI era destinata a finanziare i costi per i servizi indivisibili comunali ed era dovuta da chiunque avesse posseduto o detenuto a qualsiasi titolo fabbricati ed aree edificabili fino alla fine dell'anno 2019. L'obbligazione tributaria decorreva dal giorno di inizio del possesso e cessava alla data in cui veniva meno il presupposto impositivo. Inoltre, in caso di pluralità di possessori o detentori, questi erano tenuti in solido all'adempimento dell'unica obbligazione tributaria; pertanto, tutti erano indistintamente obbligati al pagamento del tributo e l'adempimento da parte di uno solo di essi avrebbe liberato gli altri debitori.

Dal 2016 la TASI non era dovuta sull'abitazione principale (fabbricato ad uso abitativo nel quale il proprietario aveva la residenza anagrafica) e le relative pertinenze.

Dall'anno 2016 erano stati esentati dalla TASI gli utilizzatori degli immobili ad uso abitativo, limitatamente al periodo in cui avessero fissato la residenza anagrafica del proprio nucleo familiare.

Il Comune di Pessano con Bornago, con Regolamento istitutivo e applicativo della IUC, approvato con delibera di CC n.9 del 29/04/2014, aveva stabilito di porre a carico dell’utilizzatore il 10% dell’ammontare complessivo della TASI, applicando le aliquote previste, ed a carico del proprietario il restante 90%.

DOVE RIVOLGERSI :  

UFFICIO TRIBUTI

Comune, Via Roma, 31

COSA OCCORRE FARE PER :  

Il versamento dell´imposta dovuta è effettuato mediante modello F24 in due rate: - la prima con scadenza 16/06 - la seconda con scadenza 16/12 - oppure in un´unica soluzione da corrispondere entro il 16/06

RESPONSABILE :  

Simona La Licata

ALLEGATI

Versione Stampabile Versione Stampabile